Baby Dana | Broholmer

Baby Dana

“la mia Baby non era il mio cane.

Era il mio punto fermo in questo mondo che si muove troppo veloce.

Era il coraggio che mi dava quando tutti se ne andavano. E lei invece era lì. FERMA! Che mi aspettava.

Era la certezza di non trovare la mia casa vuota.

Era l’odore che respiravo quando mi mancava l’aria.

Quando tutto andava male, era l’antidoto migliore alla pochezza degli umani.

Era più di un cane.

Era la mia famiglia”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Translate »