Skip to content Skip to footer

Chi Sono

Ciao!

Mi chiamo Vanda...

Sono affiliata al club danese Broholmer Selskabet, punto di riferimento mondiale  per la razza Broholmer, fin dal 2000.
E’ stato in quell’anno infatti che mi sono recata in Danimarca per incontrare personalmente, e per la prima volta, quei meravigliosi
e rarissimi molossi chiamati Broholmer, visti, fino ad allora, solo in foto. Al Castello di Broholm, in quell’Agosto ormai lontano, ho avuto
dunque la conferma che quello era proprio il cane che volevo. E così è stato, sebbene abbia dovuto “lottare” e attendere ben sette anni  
per poterne avere una coppia in casa.
Sempre in quella fatale occasione, che ha significato un importante svolta nella mia vita, ho avuto il grande piacere di conoscere
personalmente Merete e Torben Elmedals, i primi allevatori e promulgatori nella storia della razza, che a tutt’oggi mi onorano della loro
amicizia e fiducia.

Come accennavo sopra, la razza è scarsamente diffusa e il percorso per l’assegnazione dei pochi cuccioli disponibili è stato molto lungo,
richiedendo oltretutto parecchia tenacia per accreditarsi in un Club tanto ristretto ed esclusivo in quei tempi.
Nel 2004 è finalmente arrivato Fengur e solo nel 2007 Baby Dana, indimenticabili colonne portanti del futuro allevamento.
Da Fengur sarebbe poi scaturito il nome dell’affisso, “della Stirpe di Fengur” appunto, accordatomi dalla FCI nel 2012.

Sono estremamente orgogliosa di  aver contribuito alla diffusione della razza in Italia dove, con il prezioso supporto delle Autorità Cinofile Ufficiali,
ho intrapreso con successo l’iter per portare Il Broholmer a far parte delle razze tutelate dal C.I.M. (Club Italiano del Molosso) all’interno del quale ho l’onore di rappresentare la razza stessa nel nostro paese ed esserne il presidente della sezione Broholmer.

Come sarà facile immaginare, porto un grande amore per il Broholmer, il cane che ha cambiato la mia vita, e lavoro per proteggerlo e sostenerlo seguendo con
diligenza, scrupolo ed apporto costruttivo tutte le linee guida intraprese dal Broholmerselskabet/DKK per salvaguardarne la salute e lo Standard di razza.

I Broholmer  sono  via via divenuti parte integrante della mia casa e della mia famiglia, sempre liberi di muoversi a piacimento, alternando i loro momenti
tra le escursioni nell’ampia campagna circostante ed il comodo e rilassante salotto a cui sono particolarmente affezionati.

80°
Primo Allevamento Italiano
808080
Expò Vinte
8080
Articoli Pubblicati
8080
Anni di esperienza

L'allevamento

Varcando il portone di ingresso di casa mia, non troverete l’allevamento tipico concepito nell’immaginario comune.
Non ci sono box, recinti o zone delimitate. I cani vivono liberi nella proprietà, circondata da un’area collinare e boschiva di circa di 4 ettari, muovendosi a loro totale piacimento tra salotto, porticato e parco circostante.

Con loro sono solita fare passeggiate quotidiane in piena libertà di movimento, contribuendo a mantenerli in una forma fisica e muscolare invidiabile. Ma ciò che è veramente fondamentale, è che il mio è un allevamento ETICO

Tutti i soggetti riproduttori sono infatti ufficialmente testati e sani, esenti sia da displasia che da ogni altra patologia invalidante.

Tutto questo passa ovviamente anche attraverso un severo controllo delle linee di sangue utilizzate.
Essendo il Broholmer un cane a ridottissima diffusione, solo un paio di migliaiia di soggetti presenti a livello mondiale, è molto importante che i livelli di inbreeding siano adeguatamente bilanciati per evitare eccessi di consanguineità. Con l’aiuto del Broholmerselskabet, che mette a disposizione un database contenente le caratteristiche di ogni singolo cane approvato fin dalle origini della ricostruzione della razza, mi è facile monitorare costantemente la qualità degli accoppiamenti.


Molti dei miei cuccioli hanno trovato una nuova casa in diversi altri paesi europei, dove la razza è un poco più conosciuta e presente. Un grande orgoglio è che una mia femmina viva in America Latina, per la precisione a Santiago del Cile.

Translate »